Rive del Bacio

Valdobbiadene (TV), Italia

Panoramica

  • Cantina

Informazioni addizionali

  • Cellullare: 340 6097381
  • Cellullare: 349 8166434
Orari di apertura (gradito preavviso telefonico 347 6097381 - 349 8166434): lunedì - venerdì 9:00-12:00 14:00-18:30 sabato 9:00-12:00 14:30-18:00 domenica su appuntamento

Caratteristiche

Lingue parlate
  • Inglese
Produttore di Vini
  • Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG
  • Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg
Servizi Cantina
  • Degustazione vini
  • Vendita vini al dettaglio
  • Visita in Vigneto
  • Visite in Cantina
Servizi Generali
  • Accessibile sedia a rotelle
  • Animali ammessi
  • Visite guidate

Descrizione

L’Azienda Rive del Bacio nasce nei primi anni sessanta.

Il fondatore Gino Reghini non resiste al richiamo delle sue radici e torna, dopo anni di lontananza, nella sua amata terra.

Spinto dalla passione e con grande tenacia, sacrifici e dedizione, amplia la proprietà terriera e si dedica totalmente al duro lavoro della coltivazione della vite.

L’impegno passa poi al figlio Celestino, il quale, arricchito della preziosa esperienza tramandatagli dal padre ed apprese le tecniche moderne della coltivazione della vite, porta avanti l’antica arte “di fare” il vino.

Dal 2021, a continuare il ricambio generazionale, è entrata in azienda una delle quattro figlie di Celestino: Nadia, che spinta dall'esempio quotidiano dei genitori e del nonno, ha deciso di cambiare totalmente la sua vita lavorativa diventando anche lei una vignaiola "eroica".

Presenti quindi da generazioni in questo territorio altamente vocato alla coltivazione di queste colline uniche divenute Patrimonio Unesco nel 2019, si è scelto di puntare tutto sulla qualità a discapito della quantità, con la certezza di dare all’intenditore ed al consumatore un prodotto ineccepibile sotto tutti gli aspetti.

Facebook
Instagram

Dove siamo

Rive del Bacio
Strada Barbozza, 24
31049 Valdobbiadene (TV)
Italia
http://www.rivedelbacio.com

+39 0423 973456

Richiedi informazioni

* Campi obbligatori