Incontro: Il Vodnik di Zavrel

Appuntamento concluso

Eventi
Sarmede (TV)
18 Gennaio 2020


Sabato 18 gennaio dalle 16.30 alle 18.00, presso la Casa della Fantasia a Sarmede

Incontro: Il Vodnik di Zavrel 

Presentazione a cura di Marina Tonzig dell’albo Vodník, pubblicato per la prima volta in italiano da Bohem Press Italia quest’anno, seguita dalla proiezione del filmato inedito “A colloquio con Štĕpán Zavřel” che ritrae il Maestro nella sua casa con i giovanissimii illustratori Linda Wolfsgruber, oggi docente della Scuola Internazionale d’Illustrazione, e Gino Alberti.

Nella mitologia, il vodnik è un folletto acquatico con poteri magici, perfido e ingannevole, che rapisce le anime degli annegati, rinchiudendole in piccole pentoline che conserva nella sua dimora subacquea.

Si presenta come un vecchio nudo con faccia da rana, barba verdastra e capelli lunghi, coperto di squame e alghe, zampe palmate, coda di pesce e occhi di fuoco. Spesso vestito di rosso e verde, porta un cappello a tuba e una marsina con il lembo sinistro gocciolante: resiste fuori dall’acqua fino a che il lembo non si asciuga.

Celebrato da poeti, pittori, musicisti e registi, Vodník è anche uno dei primi libri illustrati per l’infanzia dall’artista ceco Štěpán Zavřel (Praga 1932-Rugolo 1999), pubblicato in Svizzera nel 1970 da Nord Sud, poi in America, Spagna, Giappone e Italia (Vodnik. Il mostro del lago, bohem press Italia, 2019).

In esso rivive la leggenda ceca, raccontata con la magia del racconto fiabesco e la scaltrezza dei personaggi della commedia popolare, che si muovono come pupazzi di film animati, immersi in scenari incantati di sfondo ai piani d’azione.

I toni cromatici dell’acquerello si intrecciano a quelli narrativi, in un’alternanza simbolica di chiari e scuri, come a presagio dell’azione drammatica: ecco allora i bruni torbidi e fangosi dei fondali del lago, i verdi smeraldo delle alghe che avvolgono l’insidioso palazzo del vodník, il blu profondo carico di mistero della notte stellata, che raccoglie la promessa dei due giovani innamorati.

L’arguzia e l’amore dei due giovani protagonisti vince sulla malvagità del crudele folletto che nella foga dell’inseguimento, accecato dall’ira si dimentica di tornare in acqua, sciogliendosi in una pozza asciugata dal sole.

Ingresso gratuito

Per maggiori informazioni:

E-mail: info@fondazionezavrel.it

Organizzazione a cura della Fondazione Stepan Zavrel.


Newsletter

Sottoscrivi la nostra Newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e novità.
Non condivideremo mai con nessuno il tuo indirizzo email e potrati sempre rimuoverlo dalla nostra mailing list.
Maggiori informazioni

Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene - P.I. 03780230268 | newsletter | cookies | privacy | © 2003 - 2020 StranoWeb.com™

Logo PSR

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)